oggi è Martedì, 21 Nov 2017
   
Messaggio
  • UE - Direttiva e-Privacy

    Questo sito utilizza cookies per gestire le autenticazioni, la navigazione, e per altre funzioni con fini statistici. Utilizzando il nostro sito accetti il fatto che possiamo caricare questo tipo di cookies nel tuo dispositivo. In mancanza di accettazione alcune funzioni potrebbero non funzionare correttamente.

    Visualizza Documenti sulla Direttiva UE e-Privacy

PDF Stampa E-mail
- Considerato che L´Assessore Regionale alla cooperazione, al commercio, all´ artigianato ed alla pesca con decreti: del 24 dicembre 2008 e 23 giugno 2009 ha prorogato i termini di cui al Decreto 24 giugno 2008 concernenti direttive per il riconoscimento dei comuni ad economia prevalentemente turistica e città d´ Arte, con il primo fino al 30 giugno 2009, con il secondo fino al 31 dicembre 2009;- Dato atto che con D.A. n° 889/I/10 del 30 maggio 2001, l´ Assessore Regionale alla cooperazione, al commercio, all´ artigianato ed alla pesca, il comune di Cammarata è stato riconosciuto comune ad economia prevalentemente turistica e città d´ Arte per l´ intero anno solare e per l´ intero territorio, dando la possibilità agli operatori economici per la vendita al dettaglio sia su aree private, sia su aree pubbliche, di cui alla L.R. 22/12/1999, n°28 di derogare alla chiusura domenicale e festiva per l´intero anno.
PER TALI MOTIVI:
·        Si comunica la sospensione, della efficacia e la decorrenza dei termini di cui all´ Ordinanza Sindacale n°55 del 24 aprile 2009.
·        Si stabilisce la validità e l´ efficacia della precedente ordinanza n°84 del 19 giugno 2001, avente per oggetto: Regolamentazione orario di apertura e di chiusura degli esercizi di vendita al dettaglio su aree private e pubbliche...., dando così la possibilità agli esercenti di poter derogare alla chiusura domenicale e festiva dei negozi, fino al 31 dicembre 2009, salvo eventuali proroghe.
Cammarata, Li 30 settembre 2009
L’Assessore alle Attività Produttive                                       Il Sindaco
Giuseppe Lo Scrudato                                                    Vito Mangiapane