oggi è Giovedì, 23 Nov 2017
   
Messaggio
  • UE - Direttiva e-Privacy

    Questo sito utilizza cookies per gestire le autenticazioni, la navigazione, e per altre funzioni con fini statistici. Utilizzando il nostro sito accetti il fatto che possiamo caricare questo tipo di cookies nel tuo dispositivo. In mancanza di accettazione alcune funzioni potrebbero non funzionare correttamente.

    Visualizza Documenti sulla Direttiva UE e-Privacy

E-mail
stemma a colori cammarata Siglata convenzione tra Comune di Cammarata e l'UEPE che permette l'esecuzione delle pene dei detenuti in maniera alternativa
In data 27/07/2017 è stata sottoscritta la Convenzione tra il Comune di Cammarata e l'Ufficio per l'Esecuzione Penale Esterna (U.E.P.E.), già approvata con deliberazione di G.M. n. 72 del 14/07/2017, per permettere l'inserimento di soggetti sottoposti a provvedimenti giudiziari in attività risocializzanti e/o di
volontariato a favore della collettività.
La convenzione ha le seguenti finalità:
Promuovere azioni concordi di sensibilizzazione nei confronti della comunità locale rispetto al sostegno e al reinserimento di persone in esecuzione penale;
Promuovere la conoscenza e lo sviluppo di attività riparative a favore della collettività;
Favorire la costituzione di una rete di risorse che accolgano i soggetti ammessi a misura alternativa o ammessi alla sospensione del procedimento con messa alla prova che hanno aderito a un progetto riparativo.
La convenzione si fonda sul principio costituzionale che le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato.
L'ordinamento giudiziario prevede, inoltre, che il detenuto può essere ammesso al lavoro all’esterno per svolgere attività a titolo di volontariato e gratuito, al fine di promuovere un processo di modificazione delle condizioni e degli atteggiamenti personali, nonché delle relazioni familiari e sociali che sono di ostacolo ad una costruttiva partecipazione sociale.
A stipulare la convenzione sono stati: il sindaco Dott.Vincenzo Giambrone e il Direttore dell'UEPE dott.ssa Rosa Maria Miraglia.