oggi è Venerdì, 24 Nov 2017
   
Messaggio
  • UE - Direttiva e-Privacy

    Questo sito utilizza cookies per gestire le autenticazioni, la navigazione, e per altre funzioni con fini statistici. Utilizzando il nostro sito accetti il fatto che possiamo caricare questo tipo di cookies nel tuo dispositivo. In mancanza di accettazione alcune funzioni potrebbero non funzionare correttamente.

    Visualizza Documenti sulla Direttiva UE e-Privacy

san nicola e sindaco6 dicembre Festa del Patrono San Nicolò 
Cammarata si appresta a festeggiare il Patrono, San Nicolò di Bari che liturgicamente ricade il 6 dicembre. Questa ricorrenza insieme a quella dell’Immacolata, sono molto sentite dai fedeli, che partecipano con devozione alle celebrazioni che si svolgono nella chiesa Madre.
Alla festa partecipano in forma ufficiale l’Amministrazione Comunale e le massime autorità civili e militari del paese. Per questa occasione il Sindaco Dott. Vincenzo Giambrone, a nome della cittadinanza, donerà un omaggio floreale al Santo.
Alle ore 18,30 l’Arc. Don Antonio Cipolla, insieme agli altri sacerdoti di Cammarata, concelebrerà la messa solenne, alla quale seguirà la tradizionale processione del simulacro attraverso alcune vie del paese.
La devozione di San Nicolò a Cammarata ha origini antichissime. Si suppone che intorno all’anno mille, l’arcivescovo di Bari, venuto in paese presso una sua nipote, la Contessa Lucia dominatrice delle terre e del Castello di Cammarata, portò in dono una reliquia del corpo di San Nicola, le cui spoglie erano state trafugate nell’anno 1087 dai marinai baresi dalla Turchia e portate nel capoluogo pugliese, per essere custodite e venerate nella imponente basilica appositamente edificata.
A motivo di ciò, la Contessa Lucia fece realizzare un braccio di argento all’interno del quale fu collocata la reliquia e fece erigere a Cammarata l’antica chiesa Madre dedicata a questo grande Santo. Nel 1624 un incendio distrusse la chiesa e tantissimi oggetti e opere d’arte andarono persi, la reliquia fortunatamente fu recuperata e venne incastonata agli inizi del ‘700 nel bellissimo mezzo busto ligneo che oggi si venera solennemente.
Giovedì 8 dicembre, festa dell’Immacolata Concezione, nella chiesa Madre alle ore 6,00 sarà celebrata la Messa dell’Aurora. Alle ore 17,30 partirà la processione del simulacro dalla chiesa Madre sino alla chiesa di San Vito. La processione di ritorno sarà sabato 10 dicembre alle ore 17,30.