oggi è Venerdì, 24 Nov 2017
   
Messaggio
  • UE - Direttiva e-Privacy

    Questo sito utilizza cookies per gestire le autenticazioni, la navigazione, e per altre funzioni con fini statistici. Utilizzando il nostro sito accetti il fatto che possiamo caricare questo tipo di cookies nel tuo dispositivo. In mancanza di accettazione alcune funzioni potrebbero non funzionare correttamente.

    Visualizza Documenti sulla Direttiva UE e-Privacy

Tra i molti punti di interesse che saranno illuminati in viola ci sono le Cascate Niagara (USA / Canada), la Fontana di Carter (Wellington, Nuova Zelanda), la Sirenetta (Copenaghen, Danimarca), il monumento Bandeiras (San Paolo, Brasile) per citarne solo alcuni.
In Italia hanno aderito, oltre a Cammarata  i seguenti comuni: San Giovanni Gemini (Monumento al Nuovo Millennio), Capaci (PA) (Chiesa Madre), Carpi (MO) (Torre Dell'orologio), Catania (Teatro Bellini), Modena (Torre Ghirlandina), Novara (Cupola Della Basilica Di San Gaudenzio), Palermo (Palazzo Pretorio), Partanna (TP) (Castello Grifeo), Perugia (Fontana Maggiore), Pisa (Torre Pendente), Ragusa (Portale Di San Giorgio), Roma (Colosseo), Sciacca (AG) (Porta Palermo), Torino (Mole Antonelliana).
"È incredibile vedere così tante città e paesi che si uniscono ai nostri sforzi per sensibilizzare l'opinione pubblica su queste malattie devastanti - ha dichiarato Marco Greco, Presidente di EFCCA, la Federazione Europea delle associazioni che si occupano dei pazienti affetti da Malattia di Crohn e Colite Ulcerosa (www.efcca.org) - Il 19 maggio illumineremo il mondo di viola e faremo brillare una luce sul dolore e la sofferenza cronica con cui oltre 5 milioni di persone stanno coraggiosamente affrontando ogni giorno della loro vita."
Le immagini potranno essere visualizzate sul sito web della Giornata Mondiale IBD (www.worldibdday.org), EFCCA (www.efcca.org), AMICI Onlus Associazione nazionale per le Malattie Infiammatorie Croniche dell’Intestino e sui canali di social media come Twitter (@efcca) e Facebook (EFCCA ed AMICI Onlus)
“Queste patologie sono caratterizzate da una disabilità non visibile – ha affermato Enrica Previtali, presidente di AMICI Onlus, Associazione Nazionale per le Malattie Infiammatorie Croniche dell’Intestino (www.amiciitalia.net) - che spesso costringe i pazienti a isolarsi e a vivere nell’ombra. È significativo pertanto lanciare una campagna di sensibilizzazione attraverso questa iniziativa, illuminando i monumenti: una bella metafora per fare uscire queste persone dall’ombra e dall’isolamento e per far comprendere meglio l’impatto di queste patologie nella vita dei pazienti e dei loro familiari. Ritengo doveroso ringraziare tutti gli amministratori dei comuni che hanno aderito all’iniziativa perché hanno mostrato una grande sensibilità su un tema poco conosciuto e i volontari dell’associazione che hanno lavorato alacremente affinché tutto questo fosse possibile”.
AMICI Onlus. (Associazione nazionale per le Malattie Infiammatorie Croniche dell’Intestino) è una associazione costituita da persone affette da Colite Ulcerosa o Malattia di Crohn e dai loro familiari.
L'associazione non ha fini di lucro ed è articolata su base regionale. Dal 25 maggio 2010, A.M.I.C.I. Onlus è associazione nazionale con sedi in 15 regioni. Comitati di medici specialisti affiancano l'associazione sulle tematiche medico sociali e coordinano le iniziative di studio e di ricerca a carattere più strettamente medico-scientifico. L'associazione intende garantire un più sereno inserimento nell'ambito familiare e sociale ad ammalati cronici la cui condizione è sconosciuta all'opinione pubblica e alla legislazione sociale. Si ritiene che ci siano oggi in Italia circa 150.000 ammalati. Sino a quando non saranno state individuate le cause di queste malattie, e conseguenti terapie risolutive, il loro numero è destinato ad aumentare. Tutte queste persone vanno incontro a problemi non piccoli nella vita di tutti i giorni, ma i problemi più gravi derivano di fatto, da una legislazione che non conosce abbastanza le malattie croniche gravi e acute e non è sufficientemente sensibilizzata alle problematiche che esse comportano. L'associazione intende rimuovere gli ostacoli che impediscono, di fatto, la piena realizzazione sociale di queste persone.
www.amiciitalia.net Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.