oggi è Martedì, 21 Nov 2017
   
Messaggio
  • UE - Direttiva e-Privacy

    Questo sito utilizza cookies per gestire le autenticazioni, la navigazione, e per altre funzioni con fini statistici. Utilizzando il nostro sito accetti il fatto che possiamo caricare questo tipo di cookies nel tuo dispositivo. In mancanza di accettazione alcune funzioni potrebbero non funzionare correttamente.

    Visualizza Documenti sulla Direttiva UE e-Privacy

sgarbi13Visita privata di Vittorio Sgarbi a Cammarata
Visita a sorpresa del Prof. Vittorio Sgarbi a Cammarata IL 22 febbraio scorso. Accompagnato dal Sindaco Dr. Vincenzo Giambrone e da alcuni amministratori, ha passeggiato nel centro storico rimanendo particolarmente impressionato dalla struttura urbanistica e paesaggistica del paese. Ha visitato il Castello e gli allestimenti espositivi attualmente presenti all’interno della torre. “A organizzare questa seppur fugace visita – ha detto il Sindaco Giambrone – è stato il mio amico Nino Ippolito, addetto stampa di Vittorio Sgarbi, il quale era già stato qui a Cammarata e aveva riferito al Professore delle preziose ed interessanti opere storiche ed artistiche presenti nel paese. Approfittando della sua presenza nell’ Agrigentino per la promozione del suo ultimo libro, ha chiesto di poter vedere questo singolare paese, e le sue aspettative non sono state deluse”.
E’ rimasto entusiasta dell’accoglienza ricevuta e del calore umano riscontrato, sia da parte dell’ amministrazione, ma anche incontrando persone del luogo durante la passeggiata, carattere disponibile e cordiale che appartiene alle persone dell’entroterra siciliano. Si è complimentato con l’Amministrazione per l’impegno profuso per la rivitalizzazione del centro storico e ha promesso di ritornare per dedicare una giornata esclusivamente a Cammarata.
Incuriosito dai manufatti tessuti con gli antichi telai meccanici esposti nelle sale del castello, ha voluto conoscere la signora che ancora oggi li realizza, incredula per questa visita inaspettata, la signora ha voluto regalargli un tappeto.
Prima di partire ha potuto gustare i prodotti tipici, offerti dai proprietari di una Azienda Agricola locale, apprezzando la loro bontà e genuinità.