oggi è Martedì, 21 Ago 2018
   
Messaggio
  • UE - Direttiva e-Privacy

    Questo sito utilizza cookies per gestire le autenticazioni, la navigazione, e per altre funzioni con fini statistici. Utilizzando il nostro sito accetti il fatto che possiamo caricare questo tipo di cookies nel tuo dispositivo. In mancanza di accettazione alcune funzioni potrebbero non funzionare correttamente.

    Visualizza Documenti sulla Direttiva UE e-Privacy

stemma a colori cammarata COMUNICATO TERRE USI CIVICI FICUZZA E SPARACIA
Il responsabile dell’Area Finanziaria del Comune di Cammarata, Rag. Francesca Marranca, in esecuzione alla delibera della Giunta Comunale n.54 del 7.6.2017, avvisa che è stato avviato il procedimento di concessione dei fondi rustici gravati da uso civico, nelle contrade Ficuzza e Sparacia, agli attuali conduttori.
Maggiori dettagli sono riportati nei documenti integrali scaricabili da questo sito.
 
NUOVA MODULISTICA EDILIZIA E SUAP PDF Stampa E-mail
Venerdì 30 Giugno 2017 11:44
NUOVA MODULISTICA OBBLIGATORIA PER ATTIVITA’ EDILIZIE E COMMERCIALI
La Giunta Comunale di Cammarata con propria delibera del 30-6-2017, ha adottato la nuova modulistica standardizzata in materia di attività commerciali e assimilate, nonché la modulistica SUR (Sportello Unico Edilizia).
Questa nuova disposizione, chiarisce il responsabile dell’Area Urbanistica del Comune Arch. Pietro Madonia, deriva dal recepimento da parte della Regione Siciliana, (con la LR. N.16/2016) del DPR 380/2001, nonché dall’ Accordo del 4 maggio 2017 tra il Governo, le Regioni e gli Enti locali concernente l’adozione di moduli unificati e standardizzati per la presentazione delle segnalazioni, comunicazioni e istanze.
Tale accordo prevede l’obbligo per le Regioni di adeguare, i moduli entro il 20 giugno 2017 e, per i Comuni, l’obbligo di pubblicare gli stessi entro il 30 giugno 2017.
La Regione siciliana, di conseguenza, in data 14 giugno 2017, ha approvato la Deliberazione di Giunta Regionale n.237, per l’adozione di questi “moduli unificati e standardizzati, moduli che sono pubblicati e scaricabili sito istituzionale della Regione. http://www.regione.sicilia.it/deliberegiunta/ digitando il numero di delibera 237 e cliccando su VISUALIZZA.
A far data dal 1 luglio 2017, quindi, le comunicazioni, le segnalazioni, le denunce e le istanze dovranno essere presentate utilizzando questi moduli,il mancato utilizzo di tali moduli comporterà il rigetto delle pratiche.
 
gaes enelBONUS ENERGIA ELETTRICA E GAS ANNO 2017 - COME OTTENERE LO SCONTO.
L’Istituzione dei Servizi Sociali, informa che, anche per il 2017 è possibile ottenere uno sconto annuale sulle bollette di Gas ed Energia Elettrica.
Il bonus può essere richiesto dai clienti domestici economicamente disagiati, ossia coloro che hanno un reddito, risultante dall’Isee non superiore a 8.107,5 euro (valore aggiornato per il 2017).
L’importo del bonus viene scontato direttamente sulla bolletta, non in un’unica soluzione, ma suddiviso nelle diverse bollette corrispondenti ai consumi dei 12 mesi successivi alla presentazione della domanda.
La richiesta va fatta su apposito modulo messo a disposizione dell’Ufficio dei servizi Sociali sito in via dei Giardini, oppure può essere scaricato dal sito istituzionale nella sezione modulistica.
Alla domanda vanno allegati:
Attestazione ISEE in corso di validità (non superiore ad €.8.107,50).
Fotocopia carte di identità e codice fiscale
Copia di una fattura Gas ed Energia Elettrica.
Certificato ASP( per gli ammalati gravi che utilizzano apparecchiature elettromedicali).
La richiesta ed i relativi allegati devono essere presentati direttamente all’Ufficio Protocollo del Comune, ovvero attraverso posta elettronica agli indirizzi: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.    Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Maggiori informazioni possono essere chieste direttamente al personale dell’ Ufficio dei Servizi Sociali tel. 0922.905669.
 
anacTRASPARENZA: E' ENTRATO IN VIGORE L'ACCESSO CIVICO GENERALIZZATO (F.O.I.A.)
Il 23 dicembre 2016 è entrato in vigore il decreto legislativo 25 maggio 2016, n. 97 che ha apportato numerose modifiche alla normativa sulla trasparenza contenuta nel d.lgs. 33/2013.
In primo luogo vi è stata una revisione degli obblighi di trasparenza, con l’introduzione di semplificazioni e aggiunte, che modificheranno la sezione “Amministrazione trasparente” del sito istituzionale.
La seconda grande novità, questa volta giuridica, è l’introduzione del diritto di accesso “totale” ai documenti della PP.AA. L’art.5 infatti istituisce il cosiddetto FOIA (Freedom of information act) già applicato da anni in diverse nazioni. L’accesso “FOIA” si affiancherà all’accesso “classico” della L. 241/90, all’accesso “civico” del Decreto 33/2013 e alle altre forme di accesso (accesso libero ai consiglieri eletti ecc.).
Il comma 2 del nuovo art. 5 infatti cita testualmente: “Allo scopo di favorire forme diffuse di controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali e sull'utilizzo delle risorse pubbliche e di promuovere la partecipazione al dibattito pubblico, chiunque ha diritto di accedere ai dati e ai documenti detenuti dalle pubbliche amministrazioni, ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione ai sensi del presente decreto, nel rispetto dei limiti relativi alla tutela di interessi giuridicamente rilevanti secondo quanto previsto dall'articolo 5-bis. “
Questo diritto quindi, viene esteso a tutti, senza necessità di motivazione. L’accesso è previsto non solo ai documenti di cui c’è l’obbligo di pubblicazione, ma anche ai dati, agli elenchi, agli archivi, alle informazioni varie in possesso della PA.
L’accesso viene negato solamente per evitare un pregiudizio concreto alla tutela degli interessi pubblici o privati di particolare rilievo giuridico, individuati dal legislatore ed elencati all’art. 5-bis, del d. lgs. 33/2013.
La richiesta può essere fatta in modo informale, o formale mediante apposito modulo, ad uno dei seguenti uffici: all’ufficio che detiene gli atti, le informazioni o i documenti; all’URP; ad altro ufficio indicato dall’amministrazione nel sito istituzionale; al responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza che è il Segretario Comunale.
Il procedimento di accesso civico deve concludersi entro trenta giorni.
L’accesso civico è completamente gratuito.
Per maggiori informazioni, rivolgersi all’Ufficio Relazioni con il Pubblico (tel.0922.907233) e consultare le seguenti fonti normative:
 
via colombo3CASE GRATIS NEL CENTRO STORICO - ALTRE SCHEDE DI IMMOBILI
Sono state inserire in questo sito altre due schede di case che i cittadini intendono cedere gratuitamente,  per il successivo recupero ed utilizzo da parte di privati,  in esecuzione al bando e al  Regolamento Comunale approvato con delibera consiliare n. 43 del 2-10-2015.
I cittadini interessati, possono quindi visionare on line, quest'ultimi ed altri immobili,  nella sezione BANDI VARI di questo sito.
Nella richiesta di acquisizione, il cui modello è scaricabile nella sezione MODULISTICA di questo sito, dovrà quindi essere riportato il riferimento della scheda dell'immobile prescelto.
 
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 Succ. > Fine >>

Pagina 3 di 4